head
UK BIO

RASSEGNA STAMPA 2024



Molte volte il nome di Andrea Bacchetti è apparso nelle nostre cronache musicali, nel dar conto di sempre nuove proposte del pianista genovese, fiorite lungo una carriera che dagli inizi toccati da una rara precocità è andata svolgendosi con passo coerente fino a quella maturità di cui possiamo riconoscere gli esiti nel recente dvd (Monarda Music) che contiene la registrazione del recital dato da Bacchetti a Genova nel 2015 per la storica GOG. Un programma variegato che prende le mosse da Bach per proseguire con Mozart e Beethoven ... un viaggio che riassume i tratti di una personalità quale, dai primi avvii, benedetti da viatici eminenti, si è consolidata sul filo di una naturale musicalità. ... Un senso vitale, una naturale musicalità, sempre sensibilmente gestita, che Bacchetti scioglie nella sua affabile contabilità, con una freschezza che spesso viene ignorata da molti interpreti, insigni o meno insigni ...

La musicalità di Andrea Bacchetti in un viaggio tra Bach e rare perle

Gazzetta di Parma - 3 gennaio 2024, (Gian Paolo Minardi)

back

ARTICOLO COMPLETOgo

Nell'aprile del 2015 Bacchetti fu ospite della Giovane Orchestra Genovese al Carlo Felice. Un bel recital, vario nel programma e accolto da un caloroso successo di pubblico. Di quella serata la Monarda Music ha recentemente pubblicato la registrazione in dvd. Un'occasione per riascoltare Bacchetti impegnato in un'ampia antologia di autori e di titoli che attraversano circa due secoli di storia. ... Nel nuovo dvd risaltano immediatamente le qualità di Bacchetti - lodevole controllo del suono, eleganza e autorevolezza interpretativa ...

Bacchetti tra classici e rarità, il recital alla GOG diventa dvd

La Repubblica - 7 gennaio 2024, (Roberto Iovino)

back

ARTICOLO COMPLETOgo

È sempre graditissimo il ritorno a Messina del Maestro Andrea Bacchetti, spesso ospite nelle nostre sale da concerto, sia quale solista, sia in coppia (ricordiamo, anche con Uto Ughi). Sabato scorso, al Palacultura, per la stagione concertistica dell'Accademia Filarmonica, il pianista ha proposto un concerto il cui programma ha spaziato dal barocco alla musica dei nostri giorni, passando per il 700 e l'800. ... L'esecuzione di Andrea Bacchetti è stata pregevolissima, perfetta nella tecnica caratterizzata da un suono cristallino, grazie al quale, in particolare nelle fughe di Bach, i vari temi che si succedono e si sovrappongono in contrappunto sono perfettamente percepiti ed identificati dall'ascoltatore. Nonostante le condizioni di salute un po' precarie, Bacchetti, spinto dai fragorosi applausi del pubblico, ha concesso due splendidi bis ...

Andrea Bacchetti: un'eccellente esecuzione di brani dal barocco ai nostri giorni

www.tempostretto.it - 15 gennaio 2024, (Giovanni Francio)

ARTICOLO COMPLETOgo

... Andrea Bacchetti è un pianista di straordinaria delicatezza e sensibilità, si porge al pubblico con ironia e naturalezza, accattivandone immediatamente la simpatia. La sua arte pianistica, frutto di studio costante e quotidiano, è sorretta anche da una fervida immaginazione che gli tiene compagnia durante le ore trascorse al pianoforte, e che gli tramuta lo spartito in scene in movimento, rendendo le sue interpretazioni assolutamente uniche e descrittive. ... Tanti applausi e richiami in scena per Bacchetti il quale, prima del concerto, aveva annunciato di non sentirsi troppo bene; ma il suo timore di non potersi concedere al pubblico quanto avrebbe voluto è stato sfatato da una performance impeccabile, generosa, brillante e meritatamente apprezzata, corredata infine da due bis all'insegna di Bach ...

Tutta la grande verve di Bacchetti tra Mozart e Gershwin

Gazzetta del Sud - 16 gennaio 2024, (Eliade Maria Grasso)

back

ARTICOLO COMPLETOgo

... Bacchetti, pianista genovese noto soprattutto per il suo ottimo Bach, è anche un interprete versatile, aperto alla musica contemporanea, alla "leggera" e anche al jazz. ... Ottime le interpretazioni pianistiche, curate nel dettaglio ed esternate con tocco morbido ed elegante. Ma è nella voce di Gabriella Costa, ottimamente armonizzata da Bacchetti, che il concerto ha preso la piega più importante ... Anche sul versante americano la voce spontanea e precisa in tutti i registri di Gabriella Costa si è rivelata ottima e un Bacchetti più sciolto ha implementato la bellezza delle melodie con il suo tocco ricco di dettagli. Due i bis concessi ... Applausi calorosi meritatissimi

Gabriella Costa e Andrea Bacchetti alle Serate Musicali tra Francia e America

www.corrierebit.com - 16 gennaio 2024, (Cesare Guzzardella)

back

ARTICOLO COMPLETOgo

... The Bach selection is superbly played though is a bit of a grab-bag, and Bacchetti's Mozart is always sensitive and dynamic. Beethoven's Sonata in G major op. 49 n. 2 is one of his "easy sonatas", and its light and fairly character wraps up an opening sequence in which the family resemblances and character differences between Baroque and Classical are nicely balanced.
Bacchetti tends not to go in for blockbuster virtuoso repertoire, and the Liszt selection is tuneful and played with restrained expression, leading up Louis Diémer's lovely Nocturne Op.15. Diémer is a less familiar name but fits in nicely here, going straight into the quiet atmosphere of Schumann's Mignon, which is given a stillness and sustained intensity by Bacchetti.
Impressionist colour takes over with some elegantly poised Debussy, but Malipiero's La Siesta is the opposite of taking a nap, its "piano concerto" four movements full of contrasts. Chopin's familiarity brings us back to earth, and I appreciate Bacchetti's expressive but unpretentious approach to these pieces. Rossini's Tarantelle pur Sang (avec traversée de la procession) is one of his "Péchés de Vieillesse" (Sins of Old Age), played here with suitable wit, high spirits and processional gravity. ... Hasse's Sonata in G major is a sprightly miniature with a hint of Scarlatti in its character, while Villa Lobos O Policinelo might be familiar to fans of Arthur Rubinstein who also employed its wild character as an encore piece. The finale is given to Chopin, with a refined performance of Étude in G flat major op.10 nr.5 sending us home with some "proper music" in our ears. ...
This DVD is more than just a souvenir of a fine concert, and if the repertoire attracts then it can be wholeheartedly recommended.

... La selezione di Bach è un po' un "potpourri" ma è suonata in modo superbo, e il Mozart di Bacchetti è sempre sensibile e dinamico. La Sonata in sol maggiore di Beethoven op. 49 n. 2 è una delle sue "sonate facili", e il suo carattere leggero e discreto racchiude una sequenza di apertura in cui le somiglianze familiari e le differenze di carattere tra barocco e classico sono ben bilanciate. Bacchetti non si lascia sedurre dalla tentazione del repertorio virtuosistico di successo: la selezione di Liszt è melodiosa e suonata con espressione e sobrietà, e precede il delizioso Notturno op.15 di Louis Diémer; Diémer è un nome meno familiare ma si adatta bene a questo contesto, ed introduce direttamente all'atmosfera tranquilla della Mignon di Schumann, cui Bacchetti conferisce quiete e intensità sostenuta. Il colore impressionista prende il sopravvento con un Debussy elegante ed equilibrato, ma La Siesta di Malipiero è tutto l'opposto di un pisolino, il suo "concerto per pianoforte" in quattro movimenti è denso di contrasti. La familiarità di Chopin ci riporta sulla terra e apprezzo l'approccio di Bacchetti a questi brani, espressivo ma mai pretenzioso. La Tarantelle pur Sang (avec traversée de la procession) di Rossini è uno dei suoi "Péchés de Vieillesse" (Peccati della vecchiaia), qui interpretato con il giusto spirito, buon umore e gravità processionale. ... La Sonata in sol maggiore di Hasse è una miniatura vivace con un accenno di Scarlatti nel suo carattere, mentre O Policinelo di Villa Lobos potrebbe essere familiare ai fan di Arthur Rubinstein che ne usò il carattere selvaggio anche come bis. Il finale è affidato a Chopin, con una raffinata esecuzione dell'Étude in sol bemolle maggiore op.10 nr.5 che ci rimanda a casa con un po' di "musica vera e propria" nelle orecchie. ...
Questo DVD è più di un semplice ricordo di un bel concerto e, se il repertorio attira, può essere raccomandato con tutto il cuore.

DVD Review

www.musicwebinternational.com, January 18th 2024, (Dominy Clements)

back

ARTICOLO COMPLETOgo

Andrea Bacchetti e Gabriella Costa sono in concerto domani alle 17,15 al Politeama, primo impegno del nuovo anno della stagione pomeridiana degli Amici della Musica. Un'esplorazione del mondo musicale tra Parigi e New York, nel programma scelto, con Nadia Boulanger (1887-1979) figura centrale della vita musicale francese. Compositrice e straordinaria didatta, vissuta nella Parigi capitale mondiale della cultura, allieva di Gabriel Fauré, compagna di studi di Maurice Ravel, cresciuta nella dimora dove era di casa Claude Debussy ... Severissima insegnante, Boulanger impartì lezioni anche ad Aaron Copland, capostipite della scuola americana ... accanto a Copland, fra gli allievi di Nadia Boulanger figurando anche Samuel Barber, Leonard Bernstein, Daniel Baremboim, Philip Gòass, Astor Piazzolla e Burt Bacharach ...

Da Parigi a New York con Bacchetti e Costa

Giornale di Sicilia - 21 gennaio 2024, (Sara Patera)

back

ARTICOLO COMPLETOgo

Registrato al Teatro Carlo Felice di Genova il 13 aprile 2015, nell'ambito dei concerti della "Gog", esce oggi in formato video un ampio recital tenuto da Andrea Bacchetti e dedicato a un programma estremamente differenziato e alquanto lungo ... Bacchetti si muove con disinvoltura in questo potpurri e conferma la propria estrema naturalezza nel saper intrattenere il pubblico ...

Recensioni

CLASSIC VOICE n. 297, febbraio 2024, (Luca Chierici)

back

ARTICOLO COMPLETOgo

Il pianista genovese Andrea Bacchetti si esibirà in concerto questa sera ad Acri, nella sala consiliare di Palazzo Sanseverino-Falcone, con un recital eccezionale che va "Da Bach a Piero Chiambretti" ... un vero e proprio racconto, intrecciato alle note musicologiche, alle esperienze personali e, senza alcun dubbio, a esecuzioni magistrali. In una nota, la Hello Music Academy spiega che questo approccio «è il risultato del forte legame artistico tra Bacchetti e il Maestro Uto Ughi, uno dei massimi esponenti della scuola violinistica italiana, noto per il suo amore nel raccontare le varie esecuzioni. Un filo sottile ed elegante condurrà l'ascoltatore tra performance e ascolto». Il titolo del concerto è un omaggio di Bacchetti alla decennale collaborazione televisiva con il noto conduttore Piero Chiambretti sui canali della rete Mediaset ...

Concerti del pianista Andrea Bacchetti ad Acri e al Teatro Rendano

Il Quotidiano del Sud - 9 febbraio 2024, (Piero Cirino)

back

ARTICOLO COMPLETOgo

... la 45a Stagione Concertistica dell'Associazione Musicale Maurizio Quintieri prosegue con un altro appuntamento da non perdere. Sabato 10 febbraio nella Sala Quintieri del Teatro Rendano sarà protagonista il virtuoso del pianoforte e volto televisivo Andrea Bacchetti con il suo concerto "Da Bach a Chiambretti, quattro secoli di musica in TV" ... con il suo racconto, Bacchetti ci farà scoprire quattro secoli di musica ma anche quattro secoli di storia che il genere umano ha attraversato ...

Il pianista Andrea Bacchetti al Teatro Rendano

Il Quotidiano del Sud - 6 febbraio 2024, (redazione)

ARTICOLO COMPLETOgo

Il pianista genovese di fama internazionale Andrea Bacchetti regalerà un'indimenticabile esperienza musicale il 10 febbraio prossimo al Teatro "Alfonso Rendano" di Cosenza ... eccezionale recital, un viaggio straordinario attraverso i secoli della musica classica, presentato da un artista che ha incantato il pubblico nei teatri e festival di tutto il mondo ... la sua versatilità e la sua capacità di trasmettere emozioni attraverso la musica lo rendono un interprete straordinario, apprezzato a livello globale.

Andrea Bacchetti si appresta ad incantare il Rendano

www.meravigliedicalabria.it - 6 febbraio 2024, (redazione)

back

ARTICOLO COMPLETOgo

Un'esecuzione all'insegna della raffinatezza quella del flautista Giuseppe Nova, in duo con il pianista Andrea Bacchetti, domenica scorsa al Palacultura per la stagione della Filarmonica Laudamo ... Ottimo l'impatto sonoro del duo già dalle prime note, preludio di un'esecuzione limpida e di alto livello che ha accompagnato lo spettatore all'ascolto di pagine ricche di fascino e virtuosismo. ... I due artisti, applauditissimi, hanno concluso la loro accattivante esibizione con due bis ...

Pianoforte e flauto, "Virtuosismo e belcanto"

Gazzetta del Sud - 9 febbraio 2024, (Eliade Maria Grasso)

back

ARTICOLO COMPLETOgo

Esistono davvero pochi interpreti tanto eclettici e poliedrici quanto il pianista genovese Andrea Bacchetti ... una personalità interpretativa a tutto tondo, duttile, proteiforme, capace di adeguarsi a stili e poetiche diverse: un esecutore sensibile, composto ed elegante nel gesto, capace di dosare il tocco ... di volta in volta diafano, trasognato e immaginifico oppure irruente e appassionato, sempre comunque attento ai piani sonori, alle dinamiche ed al fraseggio, in un viaggio intimistico con lo strumento ... Applausi calorosi, documentati nel video.

I DISCHI 5 STELLE DEL MESE

MUSICA n. 354, marzo 2024, (Lorenzo Tozzi)

back

ARTICOLO COMPLETOgo

... un recital affidato a un pianista di particolare sensibilità artistica e dotato di grande spessore tecnico ... Andrea Bacchetti possiede una grande sensibilità timbrica, e ha sicuramente le qualità per addentrarsi in ambiti musicali così diversi e, al tempo, così stimolanti, che sollecitano il pianista sia sotto un punto di vista tecnico, sia sotto il profilo espressivo ... Davvero un'occasione da non perdere.

Oggi alle 18 il pianista Andrea Bacchetti al Cittadino

Corriere della Sera - 4 marzo 2024, (redazione)

back

ARTICOLO COMPLETOgo

L'Associazione musicale Rossini di Savona rende omaggio al maestro Maurizio Pollini, pianista e direttore d'orchestra di fama mondiale scomparso nei giorni scorsi, con un concerto che vede impegnati Andrea Bacchetti e Roberto Ranfaldi. Un'esibizione, pianoforte e violino, tra le più attese della stagione concertistica della Rossini, con due musicisti considerati tra i migliori interpreti della loro generazione. La sua capacità di comunicare emozioni attraverso la musica rende Andrea Bacchetti un interprete di rara eccellenza ... Roberto Ranfaldi è considerato tra i massimi esecutori del nostro tempo, primo violino "di spalla" dell'Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI, ha collaborato come primo violino con le più prestigiose orchestre italiane e la sua carriera lo ha portato a calcare i palchi in tutto il mondo ...

Bacchetti e Ranfaldi, tra pianoforte e violino rendono omaggio al maestro Maurizio Pollini

La Stampa - 28 marzo 2024, (Martin Cervelli)

back

ARTICOLO COMPLETOgo

Sono giovani gli strumentisti della OGSI, una compagine che annovera ragazze e ragazzi di un età compresa tra i 14 e i 18 anni. Capeggiati dal direttore venezuelano Yuram Ruiz, gli oltre sessanta strumentisti hanno dato prova di serietà e d'impegno per una restituzione interpretativa ottima ... L'ottimo pianismo di Bacchetti, giocato su una precisa perfezione discorsiva, espletata con leggerezza e con una meditata elargizione delle timbriche, ha dato un'impronta altamente classica ai brani eseguiti ... Bacchetti ha poi concesso uno splendido Bach con un affascinante Preludio e fuga: di straordinaria leggerezza il Preludio e di preciso rigore tecnico nella chiara polifonia delle parti la relativa Fuga. Applausi meritatissimi. ...

L'Orchestra Giovanile della Svizzera italiana alle Serate Musicali con Andrea Bacchetti

www.corrierebit.com - 23 aprile 2024, (Cesare Guzzardella)

back

ARTICOLO COMPLETOgo