ARCHIVIO LA REPUBBLICA DAL 1984
Bacchetti per l'Osf la Verdi per Telethon

10 dicembre 2014 - sez.

Due concerti di Natale a fin di bene, con programmi gradevoli e di forte richiamo popolare. Al Dal Verme si esibisce l'Orchestra del Carlo Felice di Genova, a favore di Opera San Francesco (via San Giovanni sul Muro 2, ore 20.30, 11/60 euro, tel.02465467467). L'itinerario musicale sospeso fra Italia, Vienna e Praga mette in luce la comunicativitÓ interpretativa e l'eleganza del pianista ligure Andrea Bacchetti, di cui sta per uscire un singolare cd con le sonate inedite del sassone Adolf Hasse. Bacchetti, che a Milano ha eseguito numerose volte i Concerti di Bach, si cimenta nell'aria «Ch'io mi scordi di te» per voce, pianoforte e orchestra K 505 di Mozart, con il soprano Francesca Paola Geretto e il direttore Alvise Casellati.
Il programma, che comprende anche l'ouverture mozartiana delle Nozze di Figaro, oltre a Rossini (sinfonia pi¨ aria di Rosina dal Barbiere di Siviglia) e Dvorßk (Sinfonia «dal Nuovo Mondo») punta a raccogliere fondi per l'OSF, che da pi¨ di 50 anni assicura un'accoglienza alle persone bisognose offrendo pasti, vestiti e servizi di ambulatorio medico. Gioca in casa la Verdi Barocca diretta da Ruben Jais che nel suo Auditorium propone un hit come Le Quattro Stagioni di Vivaldi (largo Mahler, ore 20.30, 10 euro, tel.0283389401). La serata Ŕ a favore di Telethon, che dal '90 combatte sul fronte delle malattie genetiche.

(ldf)